Storie L'impatto della plastica sulla fauna selvatica

Non tutti sanno che l'inquinamento da plastica è un problema e capisce che ha un impatto sull'ambiente. Tuttavia, pochi si rendono conto di quanto possano essere di vasta portata i suoi effetti, soprattutto quando si tratta di fauna selvatica.

"I pesci non sono l'unica vita marina a soffrire di plastica che entra nel loro ambiente."

Causando devastazioneLa natura del modo in cui la plastica si rompe e i difetti nei sistemi di riciclaggio e smaltimento dei rifiuti attualmente in atto, significa che ampie strisce di plastica si fanno strada nell'oceano. Ciò sta causando un grosso problema per le popolazioni animali e umane in tutto il mondo. Le materie plastiche causano il caos con la fauna selvatica con cui entrano in contatto e la sua crescente presenza nell'oceano rende questo sempre più probabile. Si stima che entro il 2050 ci sarà più plastica dei pesci nei nostri oceani! Man mano che le materie plastiche si rompono, diventano microplastiche quasi invisibili che pescano, e altri animali, ingoiano così sedendosi nello stomaco e entrando nel flusso sanguigno per non andarsene mai. Come tale, anche qualsiasi animale, compresi gli umani, che mangia il pesce è contaminato da questo inquinamento, e ora queste materie plastiche tossiche si trovano nella catena alimentare.

Plastica nella catena alimentare Fish aren't the only marine life to suffer from plastic entering their environment. Sea turtles are notoriously troubled by plastics as they have been found tangled in them, and with plastic straws lodged in their nostrils. Biodegradable bamboo straws would significantly decrease the risk of things like this happening. However, the most common danger for them is ingesting plastic bags as many of the creatures mistake this blight for jellyfish and so see them as an easy meal. It is thought that more than Analysis of Debris Ingestion by Sea Turtles half of all turtles have ingested plastic of dead sea turtles found have had plastic in their stomachs. Whales also consume plastic on a large scale and have been found dead on beaches across the world, unable to absorb the nutrients they need due to the plastic.

Mammiferi marini Nel marzo 2019, una balena di becco di Cuvier è morta dopo essere stata trovata vomitando sangue. Successivamente è stato scoperto che ciò era causato da rifiuti nello stomaco dell'animale che non potevano essere digeriti. Ciò ha portato ad un accumulo di acido dello stomaco che ha sciolto le pareti del ventre della balena. Le balene sono particolarmente sensibili al consumo di questo tipo di spreco e molti casi sono stati documentati in plastica che ha contribuito alla morte di questi giganti innocui, già nel 1989, con il problema che è aumentato solo nel corso degli anni.

Creature che uccidono di tutti i tipi Gli uccelli marini hanno un problema simile in quanto fanno fatica a distinguere tra plastica e cibo da scavare dalla superficie dell'acqua. Le sostanze chimiche in Studio su come l'ingestione clastica influenza gli uccelli marini, la plastica può quindi uccidere dall'interno dello stomaco, mentre gli uccelli più giovani avranno problemi a mangiarli. Si pensa che circa il 40% dei pulcini di albatro muoia ogni anno a causa dell'incapacità di ingerire la plastica erroneamente alimentata dai genitori. Alla luce delle tendenze attuali, le stime indicano che entro il 99 il 2050% degli uccelli marini avrà ingerito rifiuti di plastica.

Paguri I granchi eremita sono un granchio che non ha una conchiglia propria, quindi cerca una conchiglia più grande una volta superata la sua attuale forma di protezione. Il problema pervadente per loro ora, tuttavia, è che i rifiuti di plastica sembrano un'ottima alternativa ai loro gusci scartati, ma possono far sì che gli animali rimangano bloccati o avvelenati al loro interno. Quindi emettono un segnale chimico alla morte che fa sapere agli altri paguri che è diventato disponibile un guscio, ma questo aggrava ulteriormente il problema man mano che un numero crescente cade in queste trappole mortali.

Supporto Pubblico Negli ultimi anni la portata del problema è stata finalmente realizzata da ampie fasce del pubblico in generale. Ciò può essere attribuito a violenti documentari sulla natura come A Plastic Ocean e Planet Earth II. Anche il sostegno pubblico alla nuova legislazione è cresciuto grazie a previsioni preoccupanti secondo cui la quantità di plastica negli oceani dovrebbe triplicare entro il 2025.

Cambio di politica It's With consumers turning to more sustainable and environmentally friendly options in their purchasing decisions, manufacturers are having to sit up and take notice, offering more and more prodotti sostenibili. Lawmakers are also following suit with most developed nations having systems in place to reduce the usage of plastic bags in supermarkets and other shops. Britain has now gone a step further and banned plastic straws and stirrers in restaurants, cafés and shops. As more and more people are becoming more environmentally conscious, decision-makers are paying attention.

Cosa possiamo fare? INon è solo la vita marina ad essere afflitta da questo problema in quanto cammelli, mucche, cervi ed elefanti sono stati tutti trovati con cause di morte associate all'inquinamento da plastica. Quando i nostri rifiuti stanno uccidendo il pianeta intorno a noi, allora dobbiamo agire su di esso. Puoi dare un'occhiata alla nostra gamma di prodotti ecosostenibili, di origine etica e biodegradabili qui.

ARTICOLI cORRELATI

Le persone 30000 stanno diventando ecologiche
@mylittlepanda_uk

Asset 1

Spedizione gratuita nel Regno Unito - Consegna in tutto il mondo

LA SCELTA DELLE PERSONE

a cui importa della Terra.

Spedizione gratuita nel Regno Unito - Consegna in tutto il mondo